L’intimità’ : il livello superiore dell’amore, il vero collante del RAPPORTO.

 

l’intimità accresce la voglia di amare e aumenta la voglia di metterci l’impegno nel rapporto e nella relazione.

La definizione di intimità è complessa e riguarda vari ambiti delle umane relazioni. In generale essa si può definire come una condizione di particolare vicinanza, fisica e/o emotiva, fra due esseri umani.
Si può parlare di intimità, in considerazione del rapporto che permette a due o più individui, data la loro confidenza, di vivere quotidianamente gli uni accanto agli altri senza alcun disagio, in particolare nella vita domestica.

In senso romantico, l’intimità si ha quando la coppia si scambia effusioni, attenzioni reciproche.
L’intimità, in questo senso, è anche avvicinata, come sinonimo, alla sessualità di coppia , di cui essa esprime l’aspetto emotivo più che quello strettamente erotico e fisico.

Si dice, di una coppia affiatata, che essa gode di una buona intimità; in questo senso la parola intimità è utilizzata in modo appropriato solo con riferimento a una coppia che è legata da una relazione profonda e di lunga durata. Infatti, ciò che suddivide un amico da un partner quando c’è intimità è l’elemento passione”.

Secondo alcuni studi condotti da R.J. Sternberge Susan Grajek pubblicato nel “Journal of Personality and Social Psicology” nel “the nature of love”, ci sono almeno 10 elementi che soddisfano e regolano l’intimità delle relazioni che ripropongo qui di seguito.

1) Il desiderio di alimentare il benessere della persona amata:
cioè il benessere della persona amata sta a cuore e ci si adopera mettendo in primo piano le sue esigenze e non le proprie.

2) Sentirsi felici con la persona amata:
ossia provare piacere nello stare con il partner.
Quando si sta insieme ci si diverte, si fanno delle cose insieme, c’è affinità elettiva e condivisione e si accumulano un’infinità di ricordi positivi (eventi felici, l’ascolto di un concerto, un film emozionante al cinema etc…).

3) Tenere in alta considerazione il partner.
Ciò significa avere un grande concetto del partner o della persona, e rispettarla. Anche nella consapevolezza dei difetti del partner, la consapevolezza non diminuisce. Si può fare esperienza di questo quando si considera il partner, la persona migliore anche se non è riuscito in qualche sua impresa personale. Dunque, stimarlo nonostante i difetti, senza volerlo cambiare. Amarlo “nonostante” sia quello che è.

4) Essere capaci o consapevoli di poter fare affidamento sulla persona amata in tempi di necessità.
In pratica, la persona amata sente che l’altra persona è presente quando c’è bisogno di lui e può contare sul suo aiuto, morale, fisico, economico etc.

5) Comprensione.
Ognuno deve saper comprendere al volo come si sente l’altro e cosa fare o non fare, come rispondersi per creare una genuina empatia che fa crescere gli stati emozionali positivi del partner eliminando quelli negativi. Ci si comprende anche senza proferire parola, si è sensibili a tante cose e si fa esperienza di questo, per esempio, quando in silenzio si comprende che in ristorante la coppia del tavolo a fianco sta per lasciarsi.

6) Condivisione.
Condividere i propri averi e se stessi con l’altra persona. Si è felici di offrire se stessi, il proprio tempo e le proprie risorse all’altro. Anche se non è necessario condividere tutte le cose le due persone mettono comunque a disposizione ciò che possiedono quando arriva la necessità e ciò che conta più di tutto è che mettono a disposizione se stessi.

7) Ricevere supporto emozionale dalla persona amata.
Ci si sente sostenuti e perfino rinnovati dal partner , specialmente nei momenti difficili e del bisogno. È quella sensazione che si prova quando si crede che nulla vada bene e poi invece ci si rende conto che una cosa va bene: il partner è lì affianco.

8) Dare supporto emozionale alla persona amata.
È appunto il processo inverso del punto precedente.Si dà supporto alla persona amata con l’empatia appoggiandola emozionalmente in tempi di necessità. Si sa di essere in grado di dare tale supporto quando si riesce a dimostrare di stare dalla sua parte, come a far parte di una squadra che combatte insieme nel bene e nel male. Anche quando l’altro si comporta in modo oppositivo, per esempio nel lavoro o in un progetto di vita, cosa talvolta incomprensibile, e ciò nonostante lo si sostiene indipendentemente dal fatto che si sia d’accordo oppure no.

9) Comunicazione intima con il partner.
Essere cioè capaci di comunicare profondamente e onestamente con la persona amata condividendo i sentimenti più riposti. È il tipo di comunicazione di cui si fa esperienza quando ci si sente a disagio per qualcosa che si è fatto o non fatto, detto etc, e ciò nonostante si riesce a parlarne liberamente e serenamente, trovando soluzioni insieme al partner. Questo passaggio è molto importante quanto pericoloso perché ciò che avvelena il rapporto è proprio l’introduzione di un segreto. Di un qualcosa che non viene detto o comunicato. È l’iniezione letale del rapporto. Comunicare senza segreti è una regola importante per la fiducia, il rispetto che crea e mantiene alto questo livello di intimità.

10 ) Valorizzare la persona amata.
La sensazione di sentire la grande importanza del partner nell’architettura della propria vita. Si fa esperienza di questo quando ci rende conto che lui o lei vale o conta più di tutti i propri averi.

“Questo è ciò che accade nelle coppie felici e che hanno un rapporto sano che funziona.
Ma è solo uno dei tre elementi fondamentali, ovvero Intimità che richiede anche Impegno e Passione.

Per avere un rapporto soddisfacente senza lacune, non basta quindi solo interiorizzare queste regole, applicarle e saperle applicare ma è necessario trovare anche la persona giusta.

La persona giusta è quella persona che vi piace ma che si evolve a questo livello di consapevolezza e comprensione e che non sempre coincide con il partner giusto.

Persona Giusta e Partner giusto non sono la stessa cosa.
La relazione è il motivo per cui si DECIDE di stare insieme, per svolgere insieme tutta una serie di attività, con finalità , obiettivi, progetti comuni e stile di vita CONDIVISO E Compatibile.
per poterla portare avanti è però necessario creare un
RAPPORTO SOLIDO D’AMORE VERO AUTENTICO E REALE E PORTARLO A UN LIVELLO DI INTIMITÀ’.

in realtà forse tutti ricercano queste condizioni, ma fanno esattamente al contrario.

Se tutti conoscessero queste regole contro le regole della Favola del Principe Azzurro, delle fiabe in genere, della cultura, dei nostri genitori, della religione, le possibilità di incontrare la persona giusta con chiarezza estrema aumenterebbero significativamente regalando al mondo la “cura” al male del secolo:

la sofferenza d’amore”.

salvo